Rocchetto alterato

La mia amica Rita, nonchè “boss” del DT ASI, in occasione del meeting nazionale di quest’anno, ci ha regalato un rocchetto di legno con del nastro, chiedendoci di alterarlo e di farne un post cumulativo per il blog dell’associazione, ed eccoci qui finalmente pronte e coordinate.

La cosa bella, oltra al piacere di lavorare insieme anche se a distanza, è stato che pur senza confrontarci ognuna ha dato una sua personale interpretazione diversa da quella di tutte le altre anche nella destinazione d’uso!!!

Ma ora basta chiacchiere vi mostro la mia interpretazione:

Ho utilizzato il rocchetto come base di un home decor natalizio dal sapore vintage. per creare l’effetto vintage, oltre ad utilizzare un’immagine con questo tipo di grafica ho lasciato il rocchetto grezzo e  poi ho utilizzato le pagine di un libro. insieme ad abbellimenti semplici e non troppo elaborati.

Ecco qualche dettaglio:


 

 

Ora correte sul blog ASI a vedere le interpretazioni delle mie colleghe!!

Gelsomina

 

 

Second Chance

Stavolta ad ispirarmi è stato il consueto post nel Blog ASI dedicato ad un colore, questo mese è stata la volta del Lime. Amo il verde in tutte le sue tonalità e sfumature, sia i verdi accesi e brillanti sia quelli cupi e profondi. Già da un po’ avevo intenzione di provare il Decoart Mixed Media Misters Yellow Green e quindi mi sono messa all’opera ed ho realizzato una maxi tag:

IMG_1542

E’ stato molto divertente realizzare questa tag e se volete di seguito vi mostro alcune foto sui passaggi necessari a realizzare lo sfondo della tag:

IMG_4377  IMG_4378  IMG_4379

1. ho preso il cartoncino di una confezione 2. ricoperto di Mixed Media Gesso bianco 3. aggiunto della malta sabbiata qui è lì per creare la texture

IMG_4380  IMG_4381  IMG_4382

4. spruzzate alternativamente acqua e colore e fatelo colare un po’. ripetete fino ad ottenere l’effetto desiderato 5. quando sarà asciutto strofinare MetallicLustre Elegant Emerald sugli elementi 3D 6. timbrate casualmente con inchiostro nero ed un timbro con del testo in corsivo

Infine applicate sovrapponendo carte, fiori e abbellimenti a vostro gusti. Vi lascio ad altre foto:

IMG_1543

IMG_1544

IMG_1545

IMG_1546

Alla prossima!

Never say never 

Sul blog ASI trovate il consueto appuntamento della sfida, per questo mese é stato chiesto di interpretare il titolo della canzone di Rino Gaetano “ma il cielo è sempre più blu”.

Io l’ho interpretato così:

Ho trasformato un pezzo di cartone in un messaggio, un incitamento a non rinunciare. Per realizzarlo ho usato i bellissimi prodotti Decoart Media: Gesso, Texture Sand Paste, Modeling Paste, Metullic Lustre Brilliant Turquoise e Cosmic Blue, Media Misters Primary Cyan e Black, stencil, timbri, perline e altro ancora.

Beh ancora qui?? cosa aspettate a partecipare alla nostra sfida e diventare Guest sul Blog ASI?

a presto, Gelsomina

Ricordi

Era da tanto che avevo in testa questo progetto, ma mai abbastanza tempo per realizzarlo nè la giusta ispirazione. Alla fine ce l’ho fatta, ho cominciato ad accostare stoffe, nastri, carte, inchiostri ed alla fine, in occasione del post per il DT ASI, ho preso il coraggio a quattro mani, ed una scatola della pasta è diventata un mini album romantico, a metà tra lo stile shabby ed il mixed media:

IMG_1492

Confesso che ho litigato a lungo con la macchina per cucire per le impunture sulla copertina, ma alla fine l’ho spuntata!! (..insieme ad un paio d’aghi!!!!).

IMG_3823

Poi ho accostato i vari abbellimenti. Come titolo della copertina ho utilizzato la chipboard in cartolegno di Scrapbooking Facile (ho usato Ricordi del set Emozioni in Bolla) dipinta con lo smlto per unghie.

IMG_3825

In realtà ho usato lo smalto anche per altri abbellimenti in legno e per dipingere alcuni brads in modo che si adattassero all’insieme!

IMG_3826

IMG_3829

IMG_3828

IMG_3824

IMG_3830

IMG_3827

Ora non resta che decorare l’interno, dove ci sarà sicuramente tanto bianco, ma il resto è ancora da definire. Spero di mostrarvelo presto finito!!

Gelsomina

Shine

Oggi sono molto emozionata perchè ho pubblicato il mio primo post come membro del Design Team dell’ASI, l’Associazione Scrappers Italia. Nel Post che troverete sul blog ASI vi mostro i vari passaggi per realizzare questo altered realizzato con la tecnica Mixed Media

zz3_

Qui vi mostro qualche dettaglio, ma vi invito ad andare sul blog dell’ASI per il passo passo

zz1_

zz2_

zz4_

Spero di avervi ispirato, alla prossima!!!!

Gelsomina

Come ti trasformo il mobile

Scorrendo le foto sul mio tablet mi sono accorta che non vi ho ancora fatto vedere  il lavoro che ha tenuto banco durante le mie vacanze al mare. Impegnativo ma pieno di soddisfazione.

Mia mamma ha avuto la brillante idea di rinnovare un vecchio mobiletto che usiamo nella veranda della nostra roulotte, questo:

00prima

un semplice mobiletto in formica. Ho iniziato a scartabellare i vari libri presenti nella mia biblioteca country e ho optato per un progetto di Ros Stallcup. Ma prima di iniziare a dipingere ho dovuto sistemare il mobiletto (qualche piccola stuccatura ed un po’ di antiruggine alle cerniere), quindi fatto il fondo con i colori Americana Decor Chalky Paint, in particolare ho usato Everlasting e New Life. Una volta completato il fondo ho dipinto una vivace natura morta. Questo è il risultato finale:

00dopo

Mi sono divertita tantissimo a realizzarlo ed è stato più semplice di quanto potessi immaginare!! Libro e colori naturalmente sono disponibili nel mio shop http://www.romanticherie.it

Gelsomina

Mettiamo un po’ d’ordine – Parte 3

Continua la mia operazione di sistemazione della craft room (che comincio a pensare non finirà mai!!!). Stavolta è toccato alle carte. Ho realizzato un contenitore con una scatola dei giocattoli delle mie bimbe, creando 2 vani uno con una spalletta alta per le carte 30 x 30 ed una più bassa per le altre.

paperholder01

In questo modo riesco ad avere una certa visuale sulle carte e riesco soprattutto a tenerle in modo che non si spiegazzino!!!

Nel realizzare questo contenitore mi sono ispirata ai vari tutorial che si trovano in rete nei quali si mostra come trasformare una scatola di scarpe in un contenitore da scrivania. Ho preso la una scatola senza coperchio che avesse un bordo laterale alto circa 10 cm. Ho quindi tagliato la scatola a metà e ho incastrato le due parti una dentro l’alta a formare una L, formando così la base e la spalletta posteriore più alta. Poi ho fissato la spalletta centrale. Infine con il nastro di carta ho fissato insieme tutta la struttura.

Non l’ho ancora decorata perchè non ho ancora avuto la giusta ispitazione, al momento mi sono limitata ad usare un nastro di carta colorato.

paperholder02

Spero di avervi ispirato e suggerito un modo alternativo per conservare le carte.

Gelsomina