Carte che parlano da sole…

Quando le carte parlano da sole…

WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.39.jpeg

Io onestamente non volevo scrivere nulla. Perché in questo progetto credo che siano proprio le carte a parlare per tutti.

Recentemente una star della musica italiana ha risposto ad un giovane cantante che spiegava una sua canzone che l’arte non deve essere spiegata.

Parla da sola.

Mi sono soffermata molto su questo concetto perché io invece tendo sempre ad aggiungere le mie parole ai miei progetti. Eppure questa volta di parole ne ho poche.

Che dire dunque?

Carta disegnata da Eleonora Falasco  e questo già basterebbe, perché io che la conoscevo più come scrapper, ho scoperto nell’ultimo anno un suo talento incredibile con l’acquerello.. e credo basti guardare queste carte del pad “nocturno” o quelle precedenti del pad “dream to fly” per capirlo molto bene.

Carte cosi belle che qualcuno ha detto che spiaceva ritagliarle.

Così ho deciso di gestire i fogli di questo magnifico pad in due modi diversi.

Il primo con estremo rispetto, mantenendo pagine vuote senza aggiungere altro, come se da sole potessero fare l’album; ho scelto di utilizzare un formato 30×30 piegato a metà proprio per mantenere il disegno originale intero e valorizzarlo, cosi come lo aveva pensato chi le ha create.

Il secondo modo con cui ho utilizzato le carde è ritagliare e scegliere parti di PAD, per far si che la carta si “piegasse” al messaggio che volevo trasmettere mettendo in luce solo alcuni particolari. Non so se riesco a spiegare ciò che voglio dire ma io che amo toccare, annusare, piegare la carta, penso che questi siano i due modi principali in cui si può metterla al nostro servizio: toccarla il meno possibile e farla diventare essa stessa un elemento decorativo o ritagliare un particolare in uno specifico modo per evidenziare una emozione, un colore, una forma.

Credo che questi due “momenti” sul mio album siano ben visibili.

E ora veniamo all’album.

Le carte stesse mi hanno portato a scegliere alcune foto del mio viaggio di nozze.

E poiché le foto devono essere le seconde protagoniste ho creato dei “vuoti”, dei buchi per poterle continuare a vedere anche dopo aver girato pagina.

Ora, come immaginerete, ho tante tantissime foto di quei 9 incredibili giorni.

Ma ne ho volute selezionare poche che mi ricordano un momento particolare vissuto.

Fare questo esercizio di “sfoltimento” delle foto fino ad arrivare all’essenziale è un altro esercizio davvero formativo per chi come me scatta a raffica foto per non perdersi nemmeno un minuto…

ma alla fine le cose importanti che rimangono davvero quali sono?

Buono scrap a tutte

Qui potete vedere il video del mio album:

Silvia

WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.38WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.39WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.39 (1)WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.40 (1)WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.41WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.41 (1)WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.42WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.43WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.43 (1)WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.44WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.44 (1)WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.45 (1)WhatsApp Image 2019-10-08 at 07.39.46

Materiali usati:

PAD NOCTURNO

COLLA NUVO

polvere da embossing GLACIER WHITE

STENCIL

GESSO

SCRITTE YUPPLA

Mini album Life

Ciao!

oggi volevo proporvi questo mini album clean & simple. Volevo realizzare qualcosa in cui conservare alcune tra le foto che preferisco, da sfogliare quando ho bisogno di sorridere un pò e magari di ricordare quanto sia bella questa vita e quanto devo essere grata per quello che ho.

mini_life1

Sono partita da 2 pezzi di sughero da 12×15 cm, che ho incollato sopra due cartoncini bazzill delle stesse misure per dargli maggiore solidità. Ho tagliato le paginette sempre in cartoncino kraft e ho realizzato i buchi per fare passare gli anelli.

mini_life21

Per le decorazioni ho scelto di ritagliare alcune carte patterned dal pad PT – Love in Bloom e alcuni timbri Florileges Design.

Ecco le paginette interne:

mini_life31

mini_life4.png

Le mie foto erano circa 5×5 cm, e ho trovato perfette le timbrate dal timbro Six Cadres di Florileges Design…. io lo adoro!

mini_life51

mini_life61

Le scritte le ho timbrate su un cartoncino bazzill bianco con il tampone Archival black e le ho ritagliate. Il timbro è sempre Florileges Design, “Al Naturale

mini_life71

mini_life81

Ho usato anche dei piccoli abbellimenti in legno e qualche shizzo di colore acrilico nero.

mini_life91

mini_life100

Ho incollato altre chipboard di foglie e fiori sempre del set “Bloom” di Fabrika Decoru di cui fa parte la scritta “Life” in copertina.

mini_life111

mini_life122

Spero vi sia piaciuto il mio albumino!

Oltre agli articoli che ho già linkato ho utilizzato anche:

http://www.romanticherie.it/index.php/shop/carte/tinta-unita/cartoncino-bazzil-bianco-canvas-1-detail

http://www.romanticherie.it/index.php/shop/carte/tinta-unita/cartoncino-liscio-kraft-detail

http://www.romanticherie.it/index.php/shop/carte/tinta-unita/cartoncino-liscio-kraft-detail

http://www.romanticherie.it/index.php/shop/colori-inchiostri-polveri/versamark/versamark-grande-detail

http://www.romanticherie.it/index.php/shop/colori-inchiostri-polveri/splash-ink/white-1932-detail

Alla prossima!

Lisa

 

Una cornice e un mini in valigia

Dopo la pausa estiva noi del DT siamo pronte a ricominciare con tanti nuovi progetti tutti per voi ed oggi tocca a me darvi un’idea per le vostre creazioni!

Io ho avuto un’ estate alquanto difficile e dolorosa e quindi non ci sono state vacanze per me e la mia famiglia ma, nonostante questo, come progetto ho voluto comunque realizzare qualcosa che mi ricordasse la solarità e la spensieratezza di questa stagione.

Il mio progetto è un mix di creazioni. Si struttura come una valigia che al suo interno contiene una cornice e un mini-album. Curiose?

Ed ecco cosa viene fuori quando si apre la valigia. Nella parte superiore ho realizzato una cornice utilizzando la fustella Happy Frame di Modascap, mentre nella parte sottostante ho inserito un mini che…

… si può staccare perché unito alla base con dei pezzettini di velcro, scoprendo infine un terzo elemento che è una bustina in cui inserire il racconto di questa gita fatta la scorsa estate o altre piccole foto che non ho messo all’interno del mini.

Ma ora vediamo un po’ più da vicino il mini-album. Sono partita da una striscia di carta di 4” 1/2 x 12” che ho diviso in tre parti (aletta a sx, parte centrale e aletta a dx) e su cui ho realizzato le pagine utilizzando ritagli di carte a mo’ di flip flap.

Mi è piaciuto inserire le cannucce di carta ai lati della struttura facendo passare al loro interno degli elastici colorati. Qui sotto la cannuccia ha uno scopo puramente estetico,

mentre qui invece le cannucce servono a rilegare le pagine che si trovano sull’aletta a destra.

Ecco ora una carrellata di foto del mini. Come decorazioni ho utilizzato, oltre agli stickers e ai die cuts di Pinkfresh, tutti gli elementi da ritagliare contenuti nel foglio bonus del pad di carte.

Qui potete vedere meglio come si struttura il mini nelle sue tre parti.

Una striscia di vellum copre la foto.

Ed eccoci giunte alla fine di questo post. Spero sia stato di vostro gradimento e una fonte d’ispirazione per i vostri progetti futuri.

Di seguito i prodotti presenti nello shop usati per questo progetto:

Al prossimo post,

Gina

Teniamo stretti i ricordi

Eccomi qui a presentarvi un nuovo progetto…

Un progetto è sempre un racconto. Almeno per me deve esserlo.

1

Questo per me è stato un anno pieno di avvenimenti… e mi sono resa conto che ho accumulato ricordi importanti, ma ho accumulato anche tante.. tantissime foto.

E mi è venuta un po l’ansia… come farò a scrapparle tutte??

Per diminuire l’ansia ho allora deciso di fare un album piccolo, con poche foto che rappresentano per me un momento speciale che volevo tenere a mente. E devo dirvi che abbassando la mia aspettativa mi sono divertita tanto. E’ sparita l’ansia e ho lasciato che fossero le emozioni a portarmi.

Mi sono persa tra il verde dell’acqua e la nostra abbronzatura.

Tra il mare di Aruba e gli abbracci di mio marito (mi fa un po effetto dirlo).

Insomma ho voluto metterci ricordi che volevo tenere nel cuore..

Il mio album misura in pollici 3’’1/2 x 5’’.

Le foto che ho inserito sono di misura standard 10×15 cm. oppure 7,5×5 cm.

Per stampare questo formato  ho utilizzato una APP sul telefono che permette su un formato standard (per esempio appunto 10×15) di mettere più foto. Sotto le foto del mio progetto troverete una piccola spiegazione di come funziona.

2       4

 

  6     78910111213141516           171819202122

L’APP che utilizzo io, che è una delle tante gratis disponibili, si chiama PIC-COLLAGE e di seguito vi inserisco le principali funzionalità per arrivare ad avere ad esempio le foto della dimensione che ho utilizzato io.

WhatsApp Image 2019-09-06 at 23.05.53WhatsApp Image 2019-09-06 at 23.05.54

Selezionare “Iniziare” per creare un nuovo mosaico

WhatsApp Image 2019-09-06 at 23.05.54 (1)

Selezionare le foto che si desidera inserire nel mosaico. Il numero evidenziato in alto a destra incrementerà con il numero delle foto selezionate.

Una volta scelte tutte cliccare sul simbolo sulla destra del numero foto.

WhatsApp Image 2019-09-06 at 23.05.55

A questo punto l’applicazione proporrà un foglio bianco con le foto selezionate sopra.

Se si desidera modifica la dimensione, la disposizione o lo sfondo è disponibile un menu nella base inferiore della schermata.

WhatsApp Image 2019-09-06 at 23.05.55 (1)

Ho scelto la dimensione 2:3 e la disposizione evidenziata nella immagine qui sotto:

WhatsApp Image 2019-09-06 at 23.05.56 (1)

E’ possibile anche inserire uno sfondo, un testo, un adesivo con delle immagini….WhatsApp Image 2019-09-06 at 23.05.58

Aggiungendo eventualmente altre immagini è possibile  disporre in modo diverso, con uno schema diverso, tutte le foto.

Per salvare il tutto sarà sufficiente procedere e selezionare “salva nell’album” e automaticamente troverete il collage nel vostro rullino foto tra le altre foto (secondo il sistema operativo potrebbe essere presente in una cartella che si crea in automatico con il nome dell’APP.

Spero che questo racconto vi sia stato utile.

 

Alla prossima!

Materiali utilizzati:

Pad di carte

Punch board lettere

Bazzil

Timbro love

Washi tape

Cornici

Dream to Fly – Pocket Book

Ciao e bentrovate! Oggi sono qui a mostrarvi il mio progetto con le bellissime carte firmate ‘Romanticherie’ disegnate da Eleonora Falasco.

Quello che ho realizzato è un Pocket Book, una struttura con due tasche belle grandi, adatta sia per un Mini Album che per una Happy Mail.

All’interno delle tasche ho inserito delle bustine fatte con l’Envelope Punch Board che, nel mio caso, serviranno a contenere dei regalini per chi riceverà questa Happy Mail.

Per realizzarle bisogna partire da un pezzo di carta che misura 17,9 cm x 17,9 cm e dare la prima punchata e cordonatura a 9,8 cm.

Quest’altra bustina invece è realizzata con l’acetato e conterrà la lettera per la mia Pen Pal.

Eccole viste un po’ più da vicino..

Le patterned sono state contornate a mano da una penna gel nera a punta fine e arricchite da qualche schizzo di acrilico nero.

Qui di seguito troverete gli schemi per realizzare la struttura di base e le due pockets.

Per la struttura io ho preferito attaccare le tre parti su un foglio adesivo trasparente, ma nulla toglie che si possano rivestire i tre cartoncini con un foglio bianco su cui poi si potranno incollare le patterned.

Per le pockets, occorrono due pezzi di cartoncino bianco, uno per la parte superiore e uno per quella inferiore. Per la chiusura io ho utilizzato del velcro.

A questo punto non resta che cordonare, incollare e assemblare le tasche.

N.B. Per tutte le patterned che rivestono le parti bianche della struttura e delle tasche, bisogna considerare sempre 1/4 di pollice in meno rispetto alla misura della base su cui bisogna attaccarle.

Ecco tutti i prodotti presenti nello shop usati per questo progetto:

Spero che il mio ‘Pocket Book’ possa esservi d’ispirazione per i vostri progetti futuri, perché è una struttura molto versatile che si presta a mille utilizzi!

Gina

Un po card e un po mini

Ecco qui Romantiche…

Il progetto che sto per mostrarvi è un progetto molto veloce e semplice che si fa con un unico foglio 30×30

Io ho voluto utilizzare la carta disegnata da Eleonora Falasco e prodotta da Gelsomina perché i colori sono proprio quelli che piacciono a me e sono utilizzabili in diversi tipi di progetto.

Se avete poco tempo e volete realizzare qualcosa per una amica o un amico vi mostro cosa potete fare.

Prendete un foglio 30×30.

Se è double side riuscite a fare ancora più in fretta, se è single side come nel mio caso ho potuto mettere in evidenza alcuni particolari ritagliando altri avanzi di carta.

Questo è lo schema di taglio:

Schema di taglio

Come vedete è molto veloce.

Questo schema di taglio può essere utilizzato in due modi:

  1. quello che ho seguito io nel verso di taglio che vi ho mostrato che prevede tutte le alette aperte
  2. ruotate lo schema di taglio di 180 gradi e le alette possono diventare tasche; in questo caso i lati delle tasche possono essere incollati e possono essere inserite foto o tag.

Una volta deciso quale delle due strade percorrere potete abbellire tutte la parti con ritagli o timbri e aggiungere le foto per la persona che riceverà il vostro dono…

Spero che l’idea vi sia piaciuta e che regalerete tanti di queste card/mini… non so bene come definirlo..

Spero vi divertiate a farlo… qui potete vedere il video che ve lo mostra Video MINIoCARD

 

Silvia

WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.53WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.54WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.54 (1)WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.55WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.55 (1)WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.56WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.56 (1)WhatsApp Image 2019-07-12 at 14.51.57WhatsApp Image 2019-07-12 at 11.28.09WhatsApp Image 2019-07-12 at 11.28.11 (1)

Guest Designer: Dreams

Ciao questo mese ospitiamo su Romanticherie un Guest Designer, una creativa dolce e fantasiosa, una che ti fà piangere dalle risate e ha quel pizzico di follia che la rende unica, ci propone un foto tutorial per realizzare un mini originale ed inaspettato, allegro e colorato proprio come lei.

Ma lascio a lei la parola:

Due parole su di me… Sono Linda, ho 40 anni e scrappo da un po’, è il mio primo progetto realizzato per un negozio e questo mi ha molto emozionato, nelle mie creazioni cerco sempre di mettere qualcosa di me e di raccontare una storia.

61279092_2751438554872027_3670189772229312512_n

Questo album è tutto incentrato sulle carte, sul tema del sogno e sulla sterlizia, che è il mio fiore preferito, Eleonora ha proprio colpito il mio cuore sia per il tema che per i colori. Spero che questo progetto piaccia e magari sia di spunto per l’utilizzo di questa meravigliosa collezione.

preparate un cartoncino “Murrillo” 50×15 e cordonatelo a 12, 15, 10 e 35

preparate un cartoncino da 24×24 e seguendo le istruzioni della prossima foto realizzate una cornice.

 

Incollate la cornice sull’ultima sezione del Murrillo appena cordonato.

preparate quindi i materiali sopra indicati per realizzare un mini con spirale.

Rivestire i due cartoncini di recupero con le carte patterned, il fondo di copertina solo su un lato e l’altro da entrambi. Bucate quindi tutti i fogli

Dopo aver creato il mini con spirale rivestite la parte centrale della struttura con un pezzo patterned 14.6×14.6.

Decorate l’interno della cornice con un pezzo di patterned, aggiungete una foto e taaaanteee paillettes e chiudete la cornice con un quadrato di acetato. Incollate con glossy accents.

Quindi iniziate a decorare, quando realizzate la parte centrale ed il lato sinistro del retro copertina inserite un pezzo di nastrino per la chiusura e quando fissate il mini con spirale inseriamo sotto altro nastrino per tenere chiuso il mini.

Vi lascio altre foto per mostrarvi come ho decorato il mini con spirale:

Vi lascio un breve video che vi mostra meglio il mini.

Spero vi sia piaciuto a presto

Linda

Il blog di linda